yoga challenge

YOGA CHALLENGE / 30 GIORNI di YOGA: Rilassante

Ciao,

voglio condividere con te un sentiero fatto di 30 giorni di yoga rilassante, se ti aiuta a darti l’obbiettivo di dedicarti del tempo per il tuo benessere chiamiamola YOGA CHALLENGE!

E’ sicuramente tua portata sia da principiante che da esperta, un percorso di yoga che tutti possono essere in grado di percorrere se lo vogliono.

Strutturato per insegnarti ad allentare le tensioni fisiche, emotive e mentali e prendere l’abitudine a prenderti del tempo.

E’ uno Yoga che ti può portare a conoscerti meglio e a darti degli strumenti da utilizzare nella vita di tutti i giorni per difenderti dalle ansie e dagli stress esterni o semplicemente per rilassarti.

Ti prometto che in questa YOGA CHALLENGE o percorso di 30 giorni di yoga farai delle esperienze nuove.

In questo primo video ti spiego brevemente cosa ti propongo.

INDICE DI NAVIGAZIONE

YOGA CHALLENGE – 30 Giorni di Yoga – Presentazione – Obbiettivi

All’interno della Challenge di yoga ho strutturato la pratica come una crescita con lo scopo di proporti 30 tappe di yoga di circa 20 minuti.

Se sei alla ricerca di abbassare i ritmi in una pratica di yoga calma ed introspettiva, di ascoltarti e capirti un po’ di più, ti consiglio di provare.

Faremo delle posizioni di yoga impegnative fisicamente?

Assolutamente no!

Per rilassarci con lo yoga ed imparare a farlo faremo delle posizioni adatte a tutti e volte al rilassamento ?

Usiamo lo Yin Yoga, uno stile che non è basato su posizioni fisicamente impegnative ma definibile come “l’arte di lasciar andare”, molto prossimo alla meditazione e degli strumenti che già possiedi ma forse non sai di avere o come usare l’arte del respiro ad esempio.

In questi 30 giorni di Yoga Challenge potresti ottenere questi obbiettivi:

  • RILASSARTI
  • dedicarti del tempo quotidiano solo per te
  • prendere un’abitudine di benessere
  • conoscerti meglio
  • imparare ad usare la respirazione per rilassarti
  • riconoscere gli stress e proteggerti da essi
  • osservare, trovare e rilasciare le tensioni fisiche, mentali ed emotive
  • imparare a dialogare con il linguaggio del tuo corpo e delle tue emozioni (loro ti parlano costantemente con il loro linguaggio ma spesso vengono schiavizzati ?)

Cosa ti serve?

  • Il desiderio di farti del bene
  • un piccolo spazio per te e la tua pratica (intendilo come la tua oasi di bene):
    • silenzioso
    • tranquillo
    • pochi metri quadri
  • del materiale che hai sicuramente in casa:
    • un contatto morbido con il terreno (tappetino yoga, tappeto o una coperta)
    • delle coperte e dei cuscini (come spessori)
  • musica soft a piacere

Un consiglio, comincia e basta, poi decidi.

Cosa intendo per YOGA CHALLENGE?

Il termine Yoga Challenge identifica una gara di Yoga.

Per come intendo lo yoga faccio fatica a vederlo come una competizione con gli altri o con noi stessi, lo intendo proprio al contrario, ma chiamarla Yoga Challenge, 30 giorni di yoga o altro, è identico se è il modo per dedicarti a te ed alla tua abitudine di benessere.

Ti chiedo se possibile di immaginare un approccio di benevolenza e non di sfida.

Per me yoga è unione, ascolto e comprensione.

In questo percorso di 30 giorni di yoga sarebbe splendido che imparassi a dialogare di più con te stessa partendo da un ascolto ed una conoscenza più approfondita sulla base della gentilezza.

Vorrei che mettessimo da parte il solito rapporto dove ci sfidiamo e costringiamo a fare qualcosa senza chiedere il permesso, che poi è una delle cause dei nostri disagi.

Qui ascoltiamo e comprendiamo la nostra vera essenza fatta di corpo, mente, emotività e la rispettiamo.

Perchè 30 giorni di Yoga Challenge?

Per prendere un abitudine mediamente bisogna dedicarsi a qualcosa consecutivamente per 21 giorni.

Molti ritiri di Yoga e meditazione che vogliono creare un abitudine sono basati su questa tempistica.

Un mese è meglio! ?

All’inizio bisogna ricordarselo e cercare la motivazione, ma se riconosci che è il percorso che fa per te questa Yoga Challenge sarà un piacere e la voglia ti darà l’energia necessaria.

Riuscire a sentirlo come uno spazio dedicato a te sarebbe molto bello, anche la zona che dedichi alla pratica potrebbe essere intesa come un “luogo sacro”, il tempio del tuo benessere.

Yoga Challenge – 30 giorni di yoga – Le prime pratiche di Yoga

Prendi confidenza con le prime pratiche di yoga che ti propongo nel percorso dei 30 giorni di yoga, partiamo dal rilassamento totale con il rilascio e la sensibilità interiore.

Farai diversi tipi di esperienze e diversi tipi ti pratiche di Yoga

Buon Percorso.

YOGA CHALLENGE / 30 giorni di yoga / Giorno 1 / Yoga Nidra

Cominciamo i 30 giorni di Yoga Challenge prendendo confidenza con l’ascolto ed il relax utilizzando lo Yoga Nidra.

Oltre che ad un corso di yoga, può essere un percorso di crescita e sviluppo personale, ma non è obbligatorio, può anche essere un momento di profondo relax oppure un modo per dare sollievo al mal di schiena e basta.

Perchè non è adatto a tutti?

A qualcuno stare immobile per dei minuti può creare disagio.

Ad esempio con la prima pratica di Yoga Nidra stiamo fermi 15 minuti.

Se non riesci a stare ferma, però, potrebbe essere un ottima pratica di riequilibrio per te.

Quello che ti propongo potrebbe essere una cosa meravigliosa oppure darti fastidio, dipende da molti fattori, perciò non è per tutti anche se tutti possono farlo.

YOGA CHALLENGE / 30 giorni di yoga / Giorno 2 / Pratica di Yin Yoga Dolce

Prima pratica di yin yoga dolce e rilassante

Lo Yin Yoga va inteso come yoga dolce e di rilascio.

Presenta delle difficoltà che sono diverse dagli yoga classici ma da anche degli strumenti che altre discipline non danno.

Cerca di rilassare piuttosto che tendere.

Asseconda la forza di gravità e non tirare.

E’ solo il giorno 2 delle pratiche della Yoga Challenge, datti tempo e comprensione.

Yoga e Respiro – Yoga Challenge

Lo yoga ed il respiro sono una cosa sola, come la vita umana non esiste senza respirazione anche lo yoga non può esistere senza di essa.

Cominciamo l’esplorazione di questo potentissimo strumento che ci accompagnerà per tutta la vita ma che molto spesso diamo per scontato e non conosciamo.

Con il respiro hai sempre con te un potentissimo strumento che madre natura ti ha regalato e lo yoga ha esplorato.

Nei prossimi moduli della Yoga Challenge impariamo a conoscerlo meglio.

YOGA CHALLENGE / 30 giorni di yoga / Giorno 3 / Yin Yoga e Respiro

Pratica di Yin Yoga e Respiro

Nel giorno 3 dei 30 Giorni di Yoga Challenge iniziamo a far amicizia con l’arte respiratoria.

Il respiro ci accompagna dalla nascita con una bella inspirazione e ci abbandona alla morte con l’ultima espirazione.

E’ un alleato prezioso.

E’ l’unica funzione vitale primaria che siamo in grado di controllare ed esserne in grado cambia veramente la vita.

Si modifica involontariamente in particolari stati o eventi influenzandoci profondamente.

Pensa come cambia per uno spavento improvviso o in uno stato d’ansia, si blocca o accelera.

Essere capaci di riconoscere i momenti di stress e rendere il respiro calmo e tranquillo ci rende calmi e tranquilli!

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 4 / Yoga e Respiro

Impara a muovere l’aria nella colonna vertebrale con questa pratica di yoga e respiro

Puoi muovere il respiro nel corpo e portarlo dove più ti interessa, ci alleneremo molto per fare questo.

Nella nostra pratica di Yoga Challenge del giorno 4 lo utilizziamo come forma di massaggio e allungamento.

Le fibre muscolari si allungano, si accorciano cullate dal suo lento movimento e dall’intenzione che utilizziamo.

Immaginati sul bagnasciuga di una spiaggia con le onde del mare che ti accarezzano, non lo trovi rilassante?

Puoi riprodurre la stessa sensazione ed effetto con la respirazione.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 5 / Approfondisci il Respiro con lo Yoga

Conduci il respiro nella colonna vertebrale approfondendone la conoscenza applicandolo alla pratica di Yoga Challenge.

Lo Yoga è basato sull’approfondimento del respiro ma per trarne dei benefici non è necessario essere dei maestri.

Per essere in grado di padroneggiare alcuni effetti della respirazione ci vuole un po’ di tempo e di pratica ma dei benefici legati al rilassamento si possono cogliere anche con pochi minuti di attenzione.

Basta poco anche qualche minuto di consapevolezza al giorno.

Ti consiglio di utilizzare un atteggiamento calmo e attento ma di non frustrarti se hai difficoltà a padroneggiarlo come vorresti.

Tutto arriva al momento giusto.

Più dedicherai del tempo di qualità e più la tua sensibilità aumenterà.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 6 / Chiedi Aiuto

Sviluppa la capacità di chiedere aiuto in questa pratica di Yoga Challenge con i supporti.

Aiuto!

Siamo abituati ormai a chiederlo solo in grande disagio o pericolo.

La nostra società ci chiede sempre di più di “non chiedere mai”, ce la dobbiamo fare a tutti i costi da soli.

Pensa però che bello potersi sentire liberi di chiedere aiuto quando ci serve e di darlo con amore quando ci viene chiesto.

Nella pratica di oggi vorrei stimolarti a chiedere aiuto agli spessori e cercare di spegnere quella vocina che ti dice: “ce la faccio da sola!” ?

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 7 / Pratica di Yoga e Respiro

Corona i primi 7 giorni dei 30 Giorni di Yoga Challenge diventando sempre più consapevole e capace di muovere il respiro nella colonna vertebrale ed applicalo alla pratica di yoga e respiro.

Anche se non stai affrontando le tappe di seguito o quotidianamente e sei arrivata fin qui stai comunque seguendo il tuo percorso.

Sono convinto che se ti sei applicata con benevolenza la tua capacità di gestire il respiro è aumentata.

Continua ad allenarla, sperimenta, gioca con te stessa e scopriti sempre di più ??

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 8 / Allenta le Tensioni con il Respiro

Il respiro è sempre più uno strumento che riesci ad utilizzare, muovilo nel corpo per allentare le tensioni durante la pratica di Yin Yoga

Siamo abituati ad immaginare la respirazione solo come aria che va nei polmoni ma non è così.

Il respiro è uno strumento potentissimo per allentare le tensioni.

Pian piano stai scoprendo nuove aree dove poterla condurre consapevolmente.

Se hai difficoltà nel farlo non ti preoccupare, sei giustificata, datti tempo, se fai fatica a raggiungere alcune zone ripeti la pratica proprio dove ne hai bisogno.

Ricorda:

  • se riesci bene, se non riesci fa niente
  • oggi magari non è giorno, lo sarà domani
  • cerca un atteggiamento curioso
  • sperimenta e gioca con te stessa

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 9 / Respiro è energia

Porta l’energia nel corpo guidandola con il respiro ora puoi condurla ovunque.

Proprio così, il respiro è energia e lo puoi sentire e condurre ovunque nel tuo corpo, dalle dita alla sommità del capo.

E’ una pratica sottile che a volte richiede del tempo e tanto ascolto, se fai fatica non ti scoraggiare, man mano che aumenterai la sensibilità aumenteranno anche le percezioni.

E’ un vero e proprio allenamento.

In questi 30 Giorni di Yoga Challenge dedichiamo diverso tempo a questo tipo di ascolto, pazienta, raccogli i frutti e le meraviglie che arrivano dal sentirti di più o in una maniera che non conoscevi.

Più acquisisci sensibilità e più ti sarai allenata a capirti.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 10 / Pratica di Yin Yoga Consapevole

Il decimo giorno lo dedichiamo ad una pratica di Yin Yoga Consapevole, metti a frutto alla tua maniera il lavoro di conoscenza svolto fin ora.

Allenamento e passione, questo è praticare qualcosa.

In questi 30 Giorni di Yoga Challenge ti stai con passione allenando a volerti bene dedicandoti del tempo prendendo un abitudine e a conoscerti sempre di più.

Il mio hobby è scoprirmi e ogni giorno sento qualcosa di nuovo, più aumenta la mia sensibilità più il piccolo diventa grande.

A volte nel mio percorso trovo delle porte che sembrano dei punti d’arrivo e per qualche momento mi fanno pensare…ho capito!

In realtà sono degli accessi ad universi più grandi e capisco di non aver capito ?

Ti auguro di riuscire sempre di più a raggiungere le tue porte e di attraversarle con entusiasmo come se avessi fatto una grande scoperta.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 11 / Meditazione Yoga Nidra

Pratica di meditazione guidata con lo Yoga Nidra, confronta le differenze che riscontri con la pratica di questo giorno 11 con quella del giorno 1.

Il confronto è una cosa preziosa.

Prova a cogliere le differenze con la prima pratica che abbiamo fatto insieme dei 30 Giorni di Yoga Challenge.

Credo che riuscirai a percepire qualcosa di diverso.

Anche se ogni giorno è diverso, in questi primi 11 giorni del percorso credo che avrai scoperto qualcosa in più su di te che potrai mettere a frutto.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 12 / Padroneggia la Calma

Prova ad entrare lentamente nelle posizioni della pratica di Yin Yoga e padroneggia la calma.

Respiro dopo respiro, millimetro dopo millimetro.

A volte vogliamo entrare nelle posizioni subito, raggiungere e superare il limite prima possibile.

Anche nella vita: lo voglio, lo faccio di fretta dando tutto quello che ho e voglio il risultato subito.

Ma è così benefico?

Nella pratica dello yoga sapersi ascoltare ed imparare a fermarsi pima del limite è fondamentale.

Saper affrontare la vita lentamente e padroneggiare la calma ti può dare una dimensione diversa dove decidi tu il ritmo.

A volte la pazienza e l’ascolto sono necessari per un’autentica soddisfazione.

In questa pratica di Yoga del percorso dei 30 Giorni di Challenge proviamo ed entrare nelle posizioni respiro dopo respiro, millimetro dopo millimetro.

Diamo il tempo a noi stessi di prendere confidenza con la discesa e a goderci le piccole sensazioni.

Calma, pazienza, ascolto sono doti con cui spero potrai entrare in contatto con questa pratica di Yoga.

Non è importante arrivare subito, goditi il percorso e se non arrivi al tuo limite va anche meglio!

Yoga ed Emozioni – Yoga Emozionale – Yoga Challenge

Entriamo in un’altra serie di pratiche dedicate allo Yoga ed Emozioni o Yoga Emozionale come mi piace definirlo.

Fin qui abbiamo dedicato molti incontri di Yoga Challenge all’ascolto.

Sono passaggi necessari per entrare sempre di più nella percezione delle sottili sfumature di cui sei fatta.

Yin Yoga ed emozioni sono strettamente correlati, lo yoga emozionale che ti propongo sono delle pratica di yoga volte all’osservazione ed al rilascio emotivo.

Ci concentriamo su alcune zone del corpo sede di particolari emozioni ed userai lo Yoga per conoscerti di più.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 13 / Yin Yoga Emozionale Anche

Questo giorno 13 della Yoga Challenge è dedicato a emozioni ed emotività, lavoriamo sulla zona delle Anche come sede emotiva, la stimoliamo con la pratica di Yin Yoga Emozionale ed ascoltiamo cosa succede.

Non ti ho detto che con lo yin yoga hai la possibilità di sciogliere delle cristallizzazioni emotive che si sono radicate nel tuo corpo durante tutta la tua vita.

Mi spiego meglio.

Pensa ad un episodio in cui ti hanno sgridato oppure in un occasione dove avevi qualcosa da dire ma hai perso il momento e non sei riuscita ad esprimerti.

Ricordi per caso le sensazioni del tuo corpo?

Ti sentivi per caso rigida, irrequieta o frustrata?

Il corpo è la nostra storia porta, con se tutte le esperienze vissute ed assorbe anche eventi traumatici di qualsiasi natura che diventano tensioni e rigidità di qualsiasi natura.

Così un accadimento diventa parte di te.

Con questa pratica di Yoga Emozionale sulle Anche, sciogli queste cristallizzazioni.

Potresti durante questi 30 giorni di Yoga aver provato momenti di pianto, ansie, frustrazioni, gioia, sorriso, in maniera immotivata.

La spiegazione è che sono parti emotive che si sbloccano e che stai rielaborando.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 14 / Yin Yoga Emozionale Cuore

Nella pratica di oggi di Yin Yoga Emozionale ci concentriamo sul Cuore, la sede dell’amore, lo stimolerai nella pratica di Yoga Challenge; prova ad ascoltare quello che arriva.

Il cuore ed il petto sono zone nevralgiche del corpo sede di diversi tipi di emotività.

Lavorando con gli stimoli fisici andrai a smuovere e liberare tensioni accumulate.

Se ti senti oppressa durante le chiusure oppure ansiata nelle aperture mantieni sempre la calma, respira consapevolmente e supera qualsiasi difficoltà ti si pari di fronte.

Cerca di affrontare la pratica di yin yoga emozionale sulla zona del cuore con consapevolezza e di porti di fronte ad ostacoli superabili.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 15 / Sorriso e Pensiero Felice

Sorriso e pensiero felice sono altri due strumenti potentissimi di utilità per il miglioramento e per la crescita personale.

Cosa succede quando sorridi o quando richiami un pensiero felice?

Tutta te stessa rivive quell’esperienza come se la stessi facendo ora!

Un lieve ed impercettibile sorriso può generare una grande potenza.

Osserva come richiamarlo ti fa sentire e riscontra in questa pratica dei 30 Giorni di Yoga Challenge che effetti ha su di te.

Portalo nelle tue giornate, condividilo e rendilo contagioso con chi ti frequenta.

Un altro modo di richiamare vibrazioni benefiche è richiamare un pensiero felice o di gioia che hai vissuto.

Possono essere molti accadimanti, un momento della tua vita, un tramonto, un profumo, tutto quello che ti richiama una sensazione di benessere.

Ricorda, esplora, fai di nuovo tue quelle piacevoli sensazioni e vivile.

Osserva gli effetti che questa pratica ha su di te e portala nel mondo.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 16 / Pratica di Yoga Rilassante

Oggi fai una pratica libera di riassunto, cerca di utilizzare questo tempo per mettere in pratica quello che hai imparato fin ora, sviluppa la tua conoscenza e vivila come una pratica di yoga rilassante.

Metti a frutto le tue esperienze in questa pratica di riepilogo e di relax con lo yoga.

Mantieni un osservazione curiosa, prova a sperimentare e giocare con la tua esplorazione provando nuovi approcci e mettendo in pratica alcuni degli strumenti appresi fin qui nel tuo percorso dei 30 Giorni di Yoga Challenge.

Magari fissare la parte trattata fin ora riguardo le emozioni potrebbe essere interessante.

Puoi sempre osservare liberamente diversi ambiti come il respiro, il corpo, le emozioni, le sensazioni e tutto quello che hai voglia di esplorare o che noti di curioso.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 17 / Sciogli lo Stress

Sciogli lo Stress!

Tutti ne siamo sottoposti e spesso ci rifiutiamo di osservarlo, è qualcosa che ci tormenta.

Ti chiedo di entrarci in contatto, sentirlo, percepire dove si sfoga in te e con gli strumenti che hai a disposizione scioglilo consapevolmente.

“Quello che ignori o non conosci non esiste”.

Siamo naturalmente predisposti a rifiutare quello che riteniamo fastidioso, magari lo viviamo intensamente ma non lo vogliamo ascoltare.

Guardare in faccia alcune realtà può essere frustrante ma a volte necessario per renderci conto di quello che ci controlla e cambiarlo.

In questa pratica dei 30 Giorni di Yoga Challenge, ti chiedo di trovare quello che per te è stress e di osservarlo con attenzione, più lo conoscerai e più facile sarà controllarlo ed abbatterlo.

Riconoscere, osservare e cambiare.

Prova nella pratica di Yoga e poi anche con gli eventi della tua vita a conoscere e sciogliere lo stress.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 18 / Accetta l’Ansia

Ansia!

Non ne posso più e non la voglio, la rifiuto.

Prova a sentirla, osservala ed accettarla.

Se conosci ed accetti le tue ansie potrai gestirle, se non le ascolti e le rifiuti potrebbero prendere il controllo.

Un modo di cambiare è essere consapevoli.

Come con lo stress, l’ansia fa sempre più parte della nostra vita.

Tutto è frenetico, cambia velocemente e l’inadeguatezza di non poter rispondere a dei modelli esterni sempre più vuoti, standard ed impersonali che oggi sono così e domani cosà può creare molta ansia.

“Se sai chi sei lei perde potere”.

Non avrai più bisogno di rincorrere qualcosa, quel qualcosa è già tuo.

Ascoltando le tue vere necessità diventi sempre più consapevole di quello che ti serve veramente e avrai le idee più chiare su quello che è importante e invece no.

Comincia a riconoscere quello che per te è ansia dove vive, cosa la crea, perchè e tutto quello che la definisce, e poi usa la calma ed il respiro per vincerla.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 19 / La Sana Paura

La paura in se è qualcosa di benefico, è una forma di salvaguardia.

Un conto però è una sana paura che ti allerta di un pericolo ed un altro è esserne comandata costantemente.

Prova a riconoscerla, osservarla e controllarla in questo giorno 19 di Yoga Challenge.

La paura oggi giorno è costante e si trasforma in angoscia.

Non siamo fatti per vivere costantemente in questi stati.

Ci distruggono.

E’ una sana paura quella che ti avverte di un pericolo imminente e che una volta cessato svanisce.

Non ti è mai capitato di avere una paura improvvisa per qualche accadimento ed una volta in salvo sentire una sensazione di rilassamento?

Questo sarebbe il ciclo naturale, cioè essere in uno stato di tranquillità che nella necessità diventa un allarme e passato il pericolo ritorna in quiete.

Solo nello stato di quiete il nostro organismo è in grado di rigenerarsi con ordine ma nello stato di pericolo tutte le funzioni ordinarie vengono tagliate via per dare spazio alle funzioni di emergenza.

Nella società di oggi siamo sempre in stato di pericolo e se non lo cambiamo ci porterà gravi danni.

Impara a conoscere e capire le sane paure.

Yoga e Chakra – Yoga Challenge

Yoga e Chakra?

Un universo!

I Chakra rappresentano la natura umana per la sua interezza.

Che tu ci creda o no immagina il Chakra come un punto di accesso e di collegamento tra i tuoi corpi.

Corpi?

Si, corpi; sei come una matrioska di involucri, ti cito solo il corpo fisico, quello mentale e quello emotivo che interagiscono tra di loro.

Si parla molto spesso di sfera emotiva o mentale cioè tutto quello che identifica quell’ambito.

Oltre al fisico anche l’emotivo ed il mentale fanno parte di te e l’uno influenza l’altro.

Cambi uno e cambi anche gli altri.

Ho deciso di analizzare solo un granello di tutto questo nelle pratiche di Yoga e Chakra di questi 30 Giorni di Yoga Challenge creando delle pratiche dedicate sui primi 5 portali energetici.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 20 / Yoga Primo Chakra

Muladhara, il primo Chakra la sede della sopravvivenza.

Il primo Chakra rappresenta il radicamento e tutti quegli aspetti che fanno parte della sopravvivenza come il bisogno di nutrirsi, di avere una tana “casa” o degli abiti che ci proteggano.

Sono tutti bisogni primari senza dei quali non sopravviveremmo.

La zona di riferimento nel corpo fisico è il perineo tra i genitali.

Nella pratica di Yoga sui Chakra di oggi stimoliamo il primo Chakra e andiamo a richiamare mentalmente ed emotivamente alcune delle sue caratteristiche principali.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 21 / Yoga Secondo Chakra

Continua la tua conoscenza personale con lo Yoga utilizzando il modello dei Chakra con il secondo, Svadhisthana, il centro degli appetiti.

Come appetito intendo il piacere.

Il secondo Chakra si differenzia dal primo in quanto i suoi attributi di riferimento sono più legati a qualcosa di “superfluo” in termini di sopravvivenza anche se altrettanto importanti per i nostri bisogni.

Per farti un esempio sul cibo non è più un nutrimento di sopravvivenza ma diventa un piacere e così anche per la riproduzione che passa da elemento di sopravvivenza della specie a piacere.

E’ situato circa sotto l’ombelico.

Anche in questa pratica stimoliamo la parte fisica, emotiva e mentale con lo Yoga dedicato al Secondo Chakra

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 22 / Yoga Terzo Chakra

Il Terzo Chakra, Manipura.

E’ la libertà e la capacità di essere se stessi per la propria realizzazione.

Più saliamo con i Chakra e più ci allontaniamo dalla materia in direzione dello spirito.

Il terzo situato nella zona del plesso solare fa capo alla libertà di essere noi stessi e di seguirci verso la libera espressione in termini di modo d’essere e di decidere.

Stimoliamo nella pratica di Yoga sul Terzo Chakra il sentirsi giusti e perseguire la propria strada in maniera libera da blocchi.

Percepirsi nella giustizia non è cosa facile al giorno d’oggi ma essenziale per esprimere il nostro potenziale al 100%.

Prova in questa pratica dei 30 Giorni di Yoga Challenge sui chakra a lasciarti andare e sentirti nel giusto.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 23 / Yoga Quarto Chakra il Cuore

Il Chakra del Cuore, Anahata.

Amare ed essere amati indistintamente.

Considerato il Chakrapiù importante, l’amore puro ed incondizionato dovrebbe guidare chiunque.

Allenati a scoprire e mettere in pratica l’amore in questa pratica di Yoga sul Quarto Chakra.

Anche se ogni Chakra è importante il quarto è considerato il più importante per diversi aspetti.

Si trova a metà tra i tre più alti ed i tre più bassi e funziona da distributore e generatore di equilibrio.

In molte culture il sentimento dell’amore vero è preso ad esempio e ritenuto il vero sentimento di crescita ed espansione globale.

Immagina di riuscire a dare e ricevere amore disinteressato indistintamente a chiunque e che il mondo intero faccia lo stesso.

Non credi che sarebbe un paradiso?

Prova a richiamare queste emozioni nella pratica di yoga sul quarto chakra di oggi.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 24 / Yoga Quinto Chakra

Il Quinto Chakra, Vishuddha.

La sede della capacità di espressione e ascolto è la zona della gola.

L’equilibrio di questa area ti permette di dire la tua ed ascoltare per il necessario.

L’ultimo Chakra che trattiamo in questi 30 Giorni di Yoga Challenge è il quinto (ne esistono altri due).

Come ti accennavo è legato alla parola ed all’ascolto.

E’ in equilibrio se parli e ascolti il giusto.

Un esempio di squilibrio per eccesso è quando una persona parla a macchinetta quasi in maniera compulsiva dovendo sempre prendere la parola e dire la sua facendo diventare una conversazione un monologo; generalmente questo tipo di disagio si manifesta anche nella incapacità di ascoltare.

Un altro esempio ma all’opposto è chi non ha la capacità di dire la sua e patisce la comunicazione con gli altri.

In questa pratica di yoga sul quinto chakra lavoriamo su diversi aspetti legati a questa zona energetica.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 25 / Pratica di Yoga e Chakra Riequilibrante

Pratica di riequilibrante di Yin Yoga sui 5 chakra trattati fin ora.

Dedica una posizione e consapevolezza ad ognuno dei punti energetici che chiamiamo Chakra.

Un chakra equilibrato e quando non presenta grossi eccessi o carenze e quindi le sue caratteristiche peculiari sono bilanciate.

Così la pratica Yoga e Chakra di oggi, riassuntiva sul lavoro fatto in questa parte sui chakra dei 30 Giorni di Yoga Challenge vuole essere equilibrata e lavorare su tutti e cinque in modo bilanciato andando a dedicare uno spazio eguale ad ognuno di loro.

Buona pratica ??

Yoga verso l’Energia – Yoga Challenge

In questa Yoga Challenge ci stiamo dedicando ad un ascolto sempre più sottile per portare la nostra pratica di Yoga verso l’Energia.

Siamo partiti dal fare esperienza e conoscere il corpo fisico e man mano siamo andati verso le sensazioni.

L’energia può essere percepita in molte maniere e tutti noi la sperimentiamo quotidianamente.

Ne esistono diverse forme e diversi modi di sentirle.

Ti faccio un esempio:

ti è mai capitato di entrare in una stanza con altre persone e sentire un atmosfera particolare?

Magari disagio, magari allegria, non importa, anche questa è percepire delle forme energetiche.

In queste pratiche di Yoga e Meditazione andiamo verso l’energia, la sua percezione ed il suo controllo.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 26 / Svuota corpo e mente

Sentiti un contenitore vuoto.

Lascia andare, permetti al tuo corpo ed alla tua mente di rilassarsi liberandosi e di svuotarsi per lasciare spazio a quello che verrà.

Una tappa importante verso la meditazione ed il controllo dell’energia è entrare in contatto con le sensazioni più sottili e provare a liberare le tensioni ed i blocchi energetici sia a livello fisico, mentale ed emotivo.

Non ti preoccupare siamo tutti zeppi di tensioni ed è normale averle.

Con l’ascolto, l’allenamento a percepirsi e sperimentando pian piano arriverai a sentirti in maniera più profonda e sensibile.

Se sei arrivata fin qui sai di cosa parlo.

Oggi nella Yoga Challenge ci dedichiamo a percepirci vuoti e provare ad afflosciarci immaginando magari di essere un elemento inerte appoggiato e sostenuto dal pavimento.

Svuotiamo corpo e mente.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 27 / Il Respiro come Energia

Stai aumentando le tue capacità di ascolto e di conoscenza personale.

Metti in pratica il tuo sviluppo applicandolo nella pratica di Yin Yoga di oggi e percepisci il respiro come Energia.

Il Prana è la forma di energia universale e comprende tutte le sue forme, solo il fatto di esserne più consapevole ti permette di gestirla meglio.

La respirazione acquisisce un tipo di energia, la scienza dello Yoga studia e mette in pratica la gestione del Prana

In questa lezione di yoga metti in pratica quello che hai appreso nel percorso dei 30 Giorni di Yoga Challenge.

Prova a percepire il respiro come energia ed a muoverlo dove desideri.

Resta sempre in ascolto degli effetti.

Applica la respirazione alla pratica vivendola sempre di più come una forma di Energia.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 28 / Percezione Extrasensoriale

In questo giorno 28 della Yoga Challenge sperimentiamo una vera e propria Percezione Extrasensoriale.

Le mani sono una zona molto sensibile che ti può aiutare a sentire movimenti impalpabili.

Quella di oggi è una vera e propria percezione extrasensoriale, cioè andrai oltre ai 5 sensi a cui sei abituata.

Potresti sentire lo scorrere di qualche tipo di flusso nel percorso che ti indico nella pratica di meditazione yoga o magari come lo scorrere di qualcosa a livello della pelle.

Riguardo alle mani potresti percepire delle forze respingenti o attraenti, sentirle bloccate, o percepire calore localizzato.

Non ti spaventare se percepisci qualcosa di strano è tutto normale, non c’è niente di pericoloso, stai solo percependo qualcosa a cui magari non sei abituata e che va oltre i soliti 5 sensi, una percezione extrasensoriale per l’appunto, ma che fa parte della tua capacità percettiva.

Gioca e meravigliati.

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 29 / Orbitazione Microcosmica dell’Energia

Orbitare il Prana è una pratica di benessere.

Muovere consapevolmente l’energia è un esperienza particolare ed utile alla tua salute.

Prova ad ascoltare i movimenti sottili nel tuo corpo ed a dirigerli consapevolmente.

Se sei arrivata a percepire i flussi energetici allora sei anche in grado di condurli ed indirizzarli.

Il movimento e l’orbitazione microcosmica dell’energia fa parte di antiche tecniche di benessere di diverse culture.

Orbitare l’energia all’interno del corpo e degli organi crea un circolo di flussi benefici e depurativi.

Anche in questa pratica di Yoga ti auguro di fare piacevoli esperienze.

La Yoga Challenge è quasi terminata, domani ultimo giorno!

YOGA CHALLENGE / 30 Giorni di Yoga / Giorno 30 / Yoga in Silenzio

Oggi concludiamo la Yoga Challenge dei 30 giorni con un incontro più lungo.

Ultima pratica di Yin Yoga di 40 minuti in silenzio.

Ti chiamo le posizioni al resto ci pensi tu.

Dedicati questa pratica completa di Yin Yoga totalmente libera da indicazioni.

Nella pratica di Yoga il silenzio ti può dare la possibilità di esplorarti con più attenzione.

Ti consiglio di trovare dei punti d’appiglio per la mente in maniera da tenerla impegnata su un esplorazione consapevole.

Nel silenzio e nella libertà è facile che dei pensieri ci vengano a trovare, non ti preoccupare, se te ne accorgi, dedica consapevolmente del tempo alla tua distrazione comprendendola, quando avrai soddisfatto questo bisogno di attenzione potrai ritornare più facilmente alla tua esplorazione.

Ringraziamenti

Ti ringrazio.

Spero che l’impegno che ho dedicato a questo progetto di 30 Giorni di Yoga Challenge ti siano stati utili in qualche modo.

Se hai seguito il percorso anche parzialmente mi piacerebbe conoscerti.

Nel caso volessi continuare a praticare Yin Yoga puoi seguire i miei incontri in diretta online.

I contatti:

Buon percorso

Roberto

Condividi se ha trovato l'articolo interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *